banner testa
Prima-foto
Caro lettore,
ti diamo il benvenuto e ti ringraziamo per aver accettato il nostro invito a registrarti a questa newsletter che nasce per essere al tuo fianco, per informarti di eventuali opportunità nel settore agricolo, dei nuovi scenari dell’agroalimentare, degli orientamenti e delle tendenze nazionali ed europee in ambito rurale e ambientale ma anche per sottoporti storie “dalla terra” che sono diventate buone prassi da replicare.

E’ questo, per noi, un modo per sentirci più vicini a te che sei custode del nostro patrimonio agricolo e zootecnico oltre che responsabile del nostro mangiare sano. Ed è per questo che ti invitiamo anche a far sentire la tua voce, a raccontarci la tua esperienza se ritieni che possa essere utile agli altri, a proporci suggerimenti e a segnalarci specifiche esigenze informative, ma anche a trasferirci un po’ della tua passione, quotidiana e costante, e comunque sempre straordinaria perché contribuisce ogni giorno ad aggiungere valore all’identità agroalimentare lucana.

Sempre in campo vuole appunto significare l’essere sempre con te, ma anche essere sempre pronti a cogliere le opportunità e le tendenze del settore.

Grazie del contributo che vorrai offrirci.
seconda-sezione
PSR BASILICATA 2014-2020. Scadenza il 17 Maggio 2021 dei Bandi delle Misure a superficie.
PSR BASILICATA 2014-2020. Scadenza 31 maggio 2021. [SNAI] Bando Misura 7.4 Investimenti per la creazione, modernizzazione e estensione dei servizi di base per le popolazioni rurali – Avviso Speciale Aree Interne Alto Bradano – Marmo Platano.
Inps: Esonero contributi per i dipendenti agricoli. I datori di lavoro del settore agricolo possono richiedere, entro il 12 maggio 2021, l'esonero dei contributi che erano dovuti per il primo semestre 2020 per i propri dipendenti.
Decreto sostegni: fino al 28 maggio oltre 260 mila aziende della filiera agroalimentare possono inoltrare la domanda per i contributi a fondo perduto previsti dal Decreto Sostegni.
ISMEA - Bando per il subentro ed ampliamento in agricoltura. Per i giovani agricoltori, dal 30 aprile sarà possibile presentare domande sul nuovo portale dell'Ismea dedicato alla formulazione della misura del subentro ed ampliamento, estesa all'intero territorio nazionale. Le domande saranno ammesse in base all’ordine di arrivo.
ISMEA: La Commissione Europea ha autorizzato l’allungamento, da 6 a 10 anni, della garanzia Ismea sui prestiti di importo superiore a 30 mila euro concessi alle imprese agricole ai sensi del decreto “Liquidità” (DL 23/2020 articolo 13).
Coltivatori di Emozioni: la prima piattaforma italiana di social farming che sostiene le tradizioni agricole ed il lavoro di chi le custodisce. Attraverso la piattaforma è possibile adottare un agricoltore, donare ore di lavoro e gustare i prodotti della tradizione “made in Italy” rafforzando il legame tra produttori e consumatori.
Programma Erasmus: un’opportunità per giovani imprenditori che vogliono avviare con successo la propria attività e rafforzare le basi della propria impresa scambiando conoscenze e idee di business con imprenditori già affermati di altri contesti europei, dai quali vengono ospitati e con i quali collaborano per un periodo da 1 a 6 mesi.
storie e territorio
Agricoltura sociale al femminile
La contadina, la coltivatrice, l’agricoltrice, l’imprenditrice agricola: l’agricoltura è sempre più donna. Secondo il Bioreport 2019, in Italia, su oltre 1 milione e 145 mila aziende agricole, circa una su tre (il 31,3 per cento) è a conduzione femminile. In particolare è stato evidenziato che la percentuale delle donne alla guida delle imprese agricole salga nel caso delle aziende cosiddette multifunzionali, ovvero che, trasformano e vendono direttamente i loro prodotti, che si propongono anche come agriturismi o che svolgono attività didattiche in fattoria. Le donne tendono a rendere l’agricoltura più “umanistica e sostenibile”, nel tempo hanno costruito, con creatività e passione, aziende in grado di rispondere al bisogno della società di cibo genuino prodotto con pratiche rispettose dell’ambiente, di servizi alla persona, di inclusione sociale e di attenzione alla tutela delle tradizioni e delle biodiversità locali.
Da Melfi arriva una storia di agricoltura sociale al femminile. Insieme con la Cooperativa Adan, Ce.St.Ri.M. e il Comune di Sasso di Castalda, una giovane imprenditrice, Raffaella Irenze, insieme ad altri giovani agricoltori, ha avviato un progetto sociale per dar vita a un percorso che intende interessare tutto il territorio regionale nella produzione di erbe officinali coinvolgendo i piccoli Comuni delle zone rurali interne, le aziende agricole (duramente colpite dal COVID-19) e le associazioni di settore. L’obiettivo è partire proprio dalle piccole realtà locali per conservare aree ad alto valore naturale, salvaguardando e valorizzando la biodiversità legata al paesaggio rurale, mantenendo o ripristinando la diversità caratteristica dell’area.
Così riparte l'Italia delle donne
Le donne hanno una naturale propensione all’innovazione e una maggiore capacità di adattamento, un forte legame con il territorio, la cultura, la tradizione e i saperi locali che le spinge a non percepire l’azienda solo come fonte di reddito, ma anche come stile di vita. Grazie a questo approccio le donne hanno saputo maggiormente contrastare gli effetti negativi della crisi sviluppando azioni di resilienza. Ne è un esempio la storia della giovane Roberta Pezzella di Frosinone, diventata panificatrice per passione; una giovane imprenditrice di se stessa che si è inventata una nuova vita durante e, nonostante la pandemia. Storia di una ragazza semplice che partendo dal nulla si è trasformata in imprenditrice resistente che, amante delle cose buone, ha saputo immaginare un altro modo per rendere entusiasmante e produttiva la sua vita.
il valore della terra
Google Maps in agricoltura
Negli ultimi dieci anni l’applicazione Google Maps è stata utilizzata per la ricerca e per progetti di sviluppo valorizzando le risorse del paesaggio rurale. L’utilizzo di questa app da parte degli agricoltori ha permesso di raccogliere dati direttamente dal campo finalizzati a comprendere come migliorare le rese, ottimizzare la risorsa idrica e l’utilizzo di pesticidi e fertilizzanti. Grazie all’analisi dei dati riportati dal sistema di mappatura è possibile evidenziare le zone meno produttive dell’azienda agricola e quindi ricercarne le cause e le soluzioni. Inoltre le stesse analisi permettono di indagare e prevedere la diffusione delle malattie delle piante.
Un esempio è dato dall’app Coffee Cloud sviluppata in America Centrale, in Costa Rica, dove una rete di agricoltori, in collaborazione con centri di ricerca e sviluppo, tra cui l’Agenzia Internazionale di Sviluppo degli Stati Uniti (USAID), hanno sviluppato un’applicazione per smartphone in grado di mappare una malattia del caffè: la ruggine del caffè. Una volta scaricata l’app gli agricoltori fotografano la pianta di caffè quando questa manifesta i primi sintomi della “ruggine” inserendola in una banca dati comune. In questo modo i ricercatori sono riusciti a mappare in anticipo e rallentare il percorso dell’infezione avvisando rapidamente gli agricoltori ancora indenni.
Anche l’Italia ha dei progetti riguardo a Google Maps. L’ISMEA, la Rete Rurale Nazionale, sta portando avanti un progetto per la valorizzazione dei paesaggi rurali in Piemonte, coinvolgendo agricoltori e cittadini locali, utilizzando Google Maps. Il progetto punta a identificare e valorizzare tutti i luoghi di interesse naturale, di biodiversità e culturale del paesaggio rurale tra cui le coltivazioni locali in altura, i corsi d’acqua e i punti di produzione. L’utilizzo di questa tecnologia favorisce sia aspetti colturali, che culturali valorizzando il paesaggio e coinvolgendo i cittadini in prima persona per la difesa e la valorizzazione del territorio. (Fonte www.colturaecultura.it)
quarta-sezione
BIT | Borsa Internazionale del Turismo
La BIT in versione digitale dal 9 all’11 maggio 2021 per il trade e dal 12 al 14 per il pubblico, anche quest’anno presenta un calendario di conferenze dedicate al turismo enogastronomico. È possibile seguirle accreditandosi sul sito https://bit.fieramilano.it/
  • 10 Maggio 2021, h 12:00 - 13:00: Presentazione del Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano 2021: trend e tendenze. Per approfondimenti rapporto turismo enogastronomico
  • 10 Maggio 2021, h 15:00 - 16:00: Innovazione nella comunicazione del turismo enogastronomico. Per approfondimenti comunicazione turismo enogastronomico
  • 10 Maggio 2021, h 15:00 - 16:00: Enoturismo, si può vivere anche dal divano di casa? Come il Covid ha cambiato il modo di vivere questa esperienza. Per approfondimenti enoturismo dal divano di casa
  • 11 Maggio 2021, h 10:00 - 11:00: ll turismo enogastronomico ponte tra urbano e rurale verso una nuova sostenibilità. Per approfondimenti turismo enogastronomico
  • 11 Maggio 2021, h 11:00 - 12:00: Enoturismo: nuovi trend tra eventi bike e degustazioni digitali. Per approfondimenti enoturismo: nuovi trend
  • 11 Maggio 2021, h 12:00 - 13:00: L’innovazione è donna: nuove experience e professioni nel turismo enogastronomico. Per approfondimenti l'innovazione è donna
  • 11 Maggio 2021, h 15:00 - 16:00: Enogastronomia, turismo e accelerazione digitale. Per approfondimenti enogastronomia, turismo e digitale
Digital Event: Food Industry Summit
Giovedì 20 Maggio 2021, ore 09.30 - 13.00
Nuovi scenari dell’agroalimentare: quali cambiamenti saranno temporanei e quali diventeranno strutturali? Per la registrazione: https://virtualevent.ilsole24ore.com/food-industry-summit/
sesta-sezione
Questa sezione, vuota per questo numero, aspetta di poter accogliere le tue storie, i tuoi progetti, le tue idee o le proposte che riterrai di condividere.
Scrivici a infoagricoltura@regione.basilicata.it
MailPoet