banner testa

N. 5 / 2022

Prima-foto
L’agricoltura è sempre più al femminile, soprattutto fra le nuove generazioni. In occasione dell’8 marzo si evidenzia la sempre più marcata presenza delle imprenditrici nel settore primario, spesso alla guida di aziende con un forte tasso di innovazione. Oggi si contano 206mila aziende agricole guidate da donne, oltre il 28% del totale. In molti casi sono proprio queste le imprese più attente alle tematiche della sostenibilità e della responsabilità sociale. A loro disposizione, per accelerare la transizione verso un’agricoltura più moderna, ci sono i fondi in arrivo con il Pnrr dei capitoli Missione 1 e Missione 2, in tutto 6,8 miliardi di euro: di questi, 1,5 miliardi di euro sono destinati allo sviluppo degli impianti di agrofotovoltaico, mentre 1,9 miliardi di euro dovranno aiutare - sempre nel campo delle energie rinnovabili in agricoltura - la diffusione degli impianti di biogas e biometano. Altri 500 milioni di euro, infine, andranno all’innovazione e alla meccanizzazione del comparto agricolo.

Opportunità in rete

opportunità in rete
S.R. 2014/2022 - Bando Misura 10.1.3 Biodiversità Allevatori custodi – Transizione biennio 2021/2022 – Annualità 2022.
La misura sostiene la conservazione in situ di razze animali a rischio di estinzione tramite aiuti all’allevamento in purezza di nuclei di animali appartenenti alle razze locali autoctone. La domanda deve essere rilasciata a Sian entro il 16 maggio 2022.
P.S.R. 2014/2022 - Bando Misura 10.1.3 Biodiversità Coltivatori custodi – Annualità 2022.
L’obiettivo di questa misura è compensare, in tutto o in parte, i costi aggiuntivi e il mancato guadagno dovuti ai vincoli cui è soggetta la produzione agricola nella zona interessata, ripristinare e migliorare la biodiversità, prevenire e contrastare dinamiche di “abbandono”. La domanda deve essere rilasciata a Sian entro il 16 maggio 2022.
S.R. 2014/2022 - Bando Misura 11.1 – 11.2 Agricoltura Biologica – Transizione triennio 2021/2023 – Annualità 2022.
La misura sostiene l’introduzione in azienda del metodo di produzione biologico e il mantenimento del metodo laddove sia stato già adottato. La domanda deve essere rilasciata a Sian entro il 16 maggio 2022.
Donne in Campo, proroga al 30 Marzo
La misura ‘Donne in Campo’ prevede esclusivamente mutui a tasso zero per interventi fino a 300 mila euro e fino al 95% del valore dell'investimento, senza alcuna forma di contributo a fondo perduto.
Banca delle Terre, 20mila ettari in vendita per oltre 300 milioni
È partita il 7 marzo scorso la quinta edizione che ha l'obiettivo di favorire l'ingresso dei giovani nel settore primario attraverso alcune facilitazioni. Le manifestazioni di interesse si potranno presentare fino al prossimo 5 giugno.
OCM Vino: le istruzioni AGEA per riconversione e ristrutturazione vigneti
Modalità operative per richiedere i contributi della misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti dell'OCM Vino per la campagna 2022-2023.

Letture dal campo

letture dal campo
Più cibo italiano sulle tavole di tutto il mondo
L’effetto della pandemia ha consentito all’agroalimentare made in Italy di incrementare la propria presenza nei mercati. Eppure si partiva dall’incredibile blocco delle merci italiane alle frontiere quando l’Italia, nel febbraio 2020, era considerata una sorta di untrice d’Europa. Invece, il mondo ha scelto il made in Italy di qualità: dalla pasta all’olio extravergine d’oliva, dai formaggi al vino.
La sesta edizione del forum “Agrifood monitor” di Nomisma e Crif parla di performance sorprendente per l’agroalimentare. L'export agroalimentare nel 2021 è a livelli record, sopra i 50 miliardi di euro (nel 2015 era poco sopra i 30 mld), grazie a una crescita a valore del 15% rispetto al 2019 e dell’11% sul 2020. I prodotti che hanno fatto da traino sono stati vino, salumi e formaggi. Il vino si conferma il bene italiano più esportato, con una quota del 14% e un incremento a valore del 12,7% sul 2020. L’Italia, nell’agrifood, ha fatto meglio di altri importanti Paesi europei, come Francia e Germania, rimasti sotto il 10% (con crescite rispettive di +8% e +4%). Nono posto, invece, per valore dell'export agroalimentare mondiale, in una classifica che vede ai primi 5 posti gli Usa (148,6 mld), i Paesi Bassi (103,1%), il Brasile (83 mld), la Germania (75,4 mld) e la Francia (68,3 mld).
(Fonte Settimanale Tre Bicchieri- Feb. 2022)
Insieme per la formazione delle nuove generazioni del settore enogastronomico
E' stato siglato dal Ministero delle Politiche Agricole, dagli Ambasciatori del Gusto e da Re.Na.I.A., un inedito Protocollo d'Intesa che ha tra le finalità la volontà di ampliare l'offerta formativa rivolta a studenti e corpo docente, stimolare una maggiore integrazione tra scuola e mondo del lavoro, realizzare attività di orientamento per i giovani in relazione alle prospettive occupazionali, sviluppare ulteriori percorsi educativi, integrando le attività già in essere e rafforzare la tutela e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari italiani. Quella promossa con l'accordo è un'attenzione nuova verso il settore, giudicata essenziale e urgente in ottica di promozione del Sistema Paese. Lo sviluppo, la salvaguardia e la competitività del comparto agroalimentare ed enogastronomico passano inevitabilmente attraverso la formazione delle nuove generazioni. Contestualmente, l’intesa rappresenta uno stimolo concreto ad innovare gli strumenti formativi: a tale proposito, tra le iniziative che verranno promosse dalle parti, c'è la realizzazione di un ricco calendario di didattica digitale arricchito da lezioni in presenza. La sinergia intende arricchire l'offerta di competenze tecnico professionali ma anche l'acquisizione di abilità relazionali e manageriali.
(Fonte www.politicheagricole.it)

Storie e territorio

storie e territorio 2
Nuova piattaforma digitale per vigneti 4.0
Abaco Group, player europeo nella fornitura di soluzioni per l'agricoltura di precisione e Perleuve, società di consulenza vitivinicola, hanno lanciato Abaco4Grapes, l'innovativa piattaforma di smart farming dedicata al settore vitivinicolo. Grazie all'utilizzo di Abaco4Grapes, è possibile ridurre del 30% l'utilizzo dei prodotti fitosanitari, ottimizzare l'utilizzo di risorse idriche e aumentare il potenziale qualitativo del vigneto. La nuova soluzione consente, inoltre, di gestire la produzione viticola in tutti i suoi aspetti, dai modelli previsionali delle malattie alla disponibilità idrica, dalla fertilità dei suoli all'andamento meteorologico, dalla programmazione delle operazioni colturali alla gestione dei costi. Tutte le informazioni sono fruibili in un unico punto, grazie all'utilizzo di indici, dati e di un sofisticato sistema di allerta. Attraverso l'indice di valutazione del potenziale qualitativo del vigneto (v. Indice Bigot), i viticoltori possono salvaguardare la produzione e migliorarne la qualità. Abaco4Grapes unisce l’esperienza sul campo all'utilizzo di modelli predittivi in grado di valutare il rendimento delle uve, con l'obiettivo di offrire agli agricoltori nuove strategie preventive volte a migliorare la qualità e la resa del raccolto, nell'ottica dell'agricoltura di precisione.
(Fonte Studio Cru www.golosoecurioso.it)

Il valore della terra

paesaggio rurale
Crisi Ucraina, le 5 mosse dell’Italia per un’autonomia alimentare
Una strategia in cinque mosse che l’Italia potrebbe mettere in campo per sostenere il settore agroalimentare piegato dagli effetti della guerra in Ucraina e puntare verso l'autosufficienza. La delinea il presidente della Coldiretti Ettore Prandini. L’Italia produce appena il 36% del grano tenero che le serve, il 53% del mais, il 51% della carne bovina, il 56% del grano duro per la pasta, il 73% dell'orzo, il 63% della carne di maiale e i salumi, il 49% della carne di capra e pecora. La prima azione, secondo Prandini, è di attivare i contratti di filiera tra agricoltori ed industrie che oggi contano su 1,2 miliardi di risorse finanziarie del Pnrr. Altra priorità sono le nuove norme di contrasto alle pratiche sleali attive da gennaio. Inoltre, va intensificata la lotta alla fauna selvatica che oggi rappresenta una minaccia oltre che per gli uomini anche per i raccolti. Altro punto: per rilanciare gli investimenti agricoli è necessario incentivare le operazioni di ristrutturazione e rinegoziazione del debito delle imprese agricole a 25 anni attraverso l’Ismea. Infine, per sostenere le imprese serve anche più acqua e a costi competitivi realizzando bacini di accumulo che svolgano l'azione di cassaforte delle risorse idriche.
(Fonte www.ilsole24ore.com)
Agritech: boom di investimenti
Il settore della meccanizzazione agricola in Italia sta vivendo un vero e proprio boom. Alla base di questo exploit c’è anche la politica di incentivi fiscali che ha influito sui grossi investimenti in tecnologia. L’agritech italiano macina performance tra le migliori di tutti i comparti industriali. Il mercato delle macchine agricole ha chiuso, infatti, il 2021 con un saldo nettamente positivo. Secondo i dati elaborati dall’Ufficio Studi di FederUnacoma, sulla base delle immatricolazioni fornite dal Ministero dei Trasporti, sono evidenziate crescite consistenti per tutte le tipologie di mezzi. Ad esempio: le trattrici segnano un incremento del 36% rispetto al 2020, mentre le mietitrebbiatrici un aumento del 30%. La tipologia di macchina con la percentuale d’incremento più consistente quella dei sollevatori telescopici, che alla fine dello scorso anno hanno raggiunto un attivo del 56%. Complessivamente, quella del 2021 è una crescita record che migliora sensibilmente la performance del settore rispetto alle ultime stagioni, evidenziando così una ripresa della domanda di macchinari agricoli di nuova generazione.
(Fonte https://www.alimentinews.it)

Eventi in agenda

eventi in AGENDA
Piano Strategico della PAC e forme organizzative nel settore agroalimentare: Quali scenari?, giovedì 17 marzo, ore 10.
Per approfondimenti Piano Strategico PAC
Cambiamenti climatici e comportamenti dell’uomo, sabato 26 marzo, ore 10.
Per approfondimenti innovarurale.it
Slow Wine Fair- Fiera internazionale del vino. Dal 27 al 29 marzo – Bologna
Per approfondimenti slowinefair.slowfood.it
Beer&Food Attraction- Birre, bevande, food e tendenze. Dal 27 al 30 marzo - Rimini
Per approfondimenti beerandfoodattraction.it
MailPoet